• Proseguono, da parte dei tecnici e dottori forestali dell’Arif, le perlustrazioni nel territorio di Cassano Murge, in particolare nella foresta demaniale di Mercadante e la valutazione dei danni. Grazie all’ausilio di un drone è stato possibile avere già da subito, una prima idea dei danni causati dalla neve, nei giorni più critici. Migliaia le piante danneggiate, piegate, spezzate o sradicate dalla furia del vento e dal peso della neve caduta.

  • L’ondata di freddo polare che sta colpendo la Puglia e la neve caduta in abbondanza, in particolare nel Foggiano e sulla Murgia barese, sta creando non poche difficoltà ai residenti. In alcuni punti la neve caduta ha raggiunto i 40-50 centimetri. Decine gli alberi caduti sotto il peso della neve. Molti tronchi hanno ostruito diverse strade. Da lunedì scorso gli uomini dell’Arif stanno lavorando per liberare le strade e renderle percorribili. Squadre e mezzi dell’Arif sono state messe a disposizione dei sindaci di molti Comuni. Si lavora incessantemente a Monte Sant’Angelo, Cagnano Varano, Vico del Gargano, Carpino, Vieste e Peschici, ma anche in diversi centri del Subappennino Dauno, come Biccari e Alberona.

  • Anche se oggi non si sono registrate precipitazioni nevose, resta critica la situazione in molti centri del Gargano e in alcuni del Subappennino Dauno (Casalnuovo Monterotaro, Pietramontecorvino, Motta Montecorvino, Carlantino).
    Decine gli interventi da parte degli uomini dell’Arif in particolare nei comuni di Cagnano Varano, Vico del Gargano, Monte Sant’Angelo, Vieste. Le squadre dell’Arif, a bordo di mezzi attrezzati, hanno raggiunto parecchie aziende agricole e zootecniche, rimaste isolate a causa della neve, per portare soccorso agli animali oltre che per i rifornimenti alimentari.
    Opera di soccorso anche nei confronti di alcuni invalidi che sono stati trasportati in ospedale e di una persona dializzata. Molti anche gli interventi a favore di persone anziane che avevano urgente bisogno di  medicinali. Sul fronte della viabilità gli uomini dell’Arif hanno continuato a lavorare per liberare la carreggiata da diversi tronchi caduti sotto il peso della neve, in particolare sulla Strada Provinciale 53. Nelle prossime ore le operazioni di sgombero, contestualmente allo spargimento di sale, interesserà la Strada Provinciale 54.

  • Sono proseguite anche ieri le operazioni di sgombero e pulizia delle strade in Foresta Umbra, in provincia di Foggia. Qui gli uomini dell’Arif stanno provvedendo con i mezzi spalaneve a sgomberare alcuni tratti della Strada Provinciale 52.
    Intanto sono state tagliate e raccolte ingenti quantità di legna, in particolare di faggio. La legna è stata accatastata presso la storica segheria del Mandrione, gestita dall’Arif.