Situazione fenologica

 

Essenze ornamentali e forestali

La maggior parte delle essenze sono in fase vegetativa e per questo soggette ad essere attaccate da patogeni fungini e insetti. Si consiglia di non generalizzare i trattamenti per non disturbare l’entomofauna utile, ma di accertarsi prima dell’effettiva presenza dei parassiti ed intervenire con prodotti specifici allo scopo solo quando la loro presenza è tale da arrecare danni che giustifichino il trattamento. In caso di dubbi nella identificazione dei parassiti e per una corretta e sostenibile gestione dei trattamenti rivolgersi a tecnici abilitati o al personale tecnico delle sedi territoriali ARIF. Considerato gli eventi atmosferici sempre più violenti e ricorrenti, si consiglia di verificare la stabilità strutturale degli alberi ad alto fusto, per evitare il rischio di caduta o di rottura dei rami che potrebbero danneggiare cose e persone.

Eventuali operazioni di potatura devono essere limitate solo a modeste asportazioni di rami che crescono in posizione non ottimale, in quanto le specie forestali essendo tali devono conservare il loro portamento naturale, le operazioni di taglio devono essere effettuate da personale specializzato in modo da non compromettere la stabilità delle strutture. Evitare le capitozzature e potature troppo severe. In ogni caso eliminare comunque la vegetazione compromessa da attacchi parassitari per limitarne la diffusione.

Note: In tutti i casi in cui si decida di intervenire chimicamente contro eventuali parassiti, si raccomanda di utilizzare prodotti fitosanitari registrati per essenze forestali o ornamentali rispettando le modalità e i tempi riportati in etichetta.


Situazione fitosanitaria

 


Programma di difesa

  


Note tecniche