Indice articoli

Situazione fenologica

 


Situazione fitosanitaria

 


Programma di difesa

La potatura delle piante forestali deve essere sempre ridotta all’essenziale con tagli minimi della chioma. Evitare di fare tagli e riduzioni drastiche della chioma se non dettate da giustificati motivi di instabilità dei rami o dell’intera pianta. Durante le operazioni di sfrondatura o potatura eliminare le parti che presentano esiti di danni parassitari e bruciarli, possibilmente sul posto. Infine, è opportuno ricordare che in questo periodo la Processionaria del pino inizia la sua attività con la formazione dei nidi sui rami più soleggiati. Con le dovute precauzioni, procedere alla eliminazione delle porzioni di rami con presenza di nidi (i peli urticanti delle larve sono pericolosi per le vie respiratorie e le mucose di animali e persone), usando svettatoi, e poi bruciarli in loco. In caso di rami troppo alti si consiglia di rivolgersi a ditte specializzate. Si ricorda che le larve di questi insetti possono rappresentare un serio pericolo per persone e/o animali. 

 


Note tecniche