Indice articoli

Situazione fenologica

 

Essenze ornamentali e forestali

Processionaria: I controlli finalizzati all'individuazione delle infestazioni di processionaria devono essere effettuati in vari periodi dell'anno. Durante l'inverno, nel periodo tra novembre e febbraio, verificare la presenza dei nidi sulla chioma, spesso localizzati nelle parti più alte ed esposte al sole. I nidi invernali presenti sulla chioma vanno tagliati e distrutti; questa operazione va eseguita con la massima cautela, adottando tutte le protezioni individuali indispensabili per evitare il contatto con i peli urticanti delle larve. All'inizio dell'autunno (indicativamente dalla seconda metà di settembre alla prima settimana di ottobre) sulle piante infestate nell'inverno precedente è possibile effettuare 1-2 trattamenti a base di Bacillus thuringiensis. Si tratta di un formulato microbiologico innocuo per l'uomo, gli insetti utili e gli animali domestici.

Nel caso di ricorrenti malattie fungine, trattamenti cautelativi a base di rame in fase di riposo vegetativo, possono scongiurare eventuali attacchi più virulenti durante la stagione vegetativa.

Considerato gli eventi atmosferici sempre più violenti e ricorrenti, si consiglia di verificare la stabilità strutturale degli alberi ad alto fusto, per evitare il rischio di caduta o di rottura dei rami che potrebbero danneggiare cose e persone.

Eventuali operazioni di potatura devono essere limitate solo a modeste asportazioni di rami che crescono in posizione non ottimale, in quanto le specie forestali essendo tali devono conservare il loro portamento naturale, le operazioni di taglio devono essere effettuate da personale specializzato in modo da non compromettere la stabilità delle strutture. Evitare le capitozzature e potature troppo severe. In ogni caso eliminare comunque la vegetazione compromessa da attacchi parassitari per limitarne la diffusione.

Note: In tutti i casi in cui si decida di intervenire chimicamente contro eventuali parassiti, si raccomanda di utilizzare prodotti fitosanitari registrati per colture forestali o ornamentali rispettando le modalità e i tempi riportati in etichetta.