Indice articoli

Situazione fenologica

Chiusura grappolo

Nei vigneti coperti per anticipo ed irrigui, la fase fenologica è invaiatura - maturazione


Situazione fitosanitaria

Si osservano, in terra di Bari, nelle zone di vite da tavola, macchie d’olio quali infezioni di peronospora e infezioni di oidio per quest’ultimo, monitorare bene il perimetro (corone) dei vigneti

   

Programma di difesa

Nei vigneti a tendone si riscontra sempre un’alta umidità dovuta sia al clima e sia agli interventi irrigui, pertanto controllare le infezioni peronosporiche; si consiglia di tenere protetta la vegetazione utilizzando antiperonosporici che assicurano una maggiore persistenza del prodotto alternandoli con i diversi meccanismo di azione. Considerato che in alcune zone abbiamo riscontrato anche infezioni di oidio, intervenire con prodotti specifici, endoterapici (translaminari o sistemici) ponendo attenzione alla distribuzione degli stessi con volumi almeno di 800 litri/ha ed a seconda del tipo di pompa. Vedi norme ecosostenibili Regione Puglia 2020.

Monitorare la presenza, anche localizzata, di Oidio, che potrebbe aver permesso lo sviluppo di oidio sui tralci. Questo potrebbe aver favorito la formazione di una consistente quantità di micelio e di strutture persistenti (cleistoteci) in grado di superare l'inverno. Si consiglia di monitorare gli impianti a tendone e in caso di presenza localizzata e non diffusa di oidio, intervenire con Zolfo in polvere, con solforatrice.

Installare trappole attrattive per la Tignoletta dell’uva, per monitorarne il volo, al momento non si consiglia nessun trattamento specifico.

Menzioniamo che l’elenco dei prodotti fitosanitari per la viticoltura 2020 sono riportati nelle norme ecosostenibili della Regione Puglia, dove per una corretta difesa fitosanitaria integrata è fondamentale: regolare le irroratrici e verificarne il funzionamento prima dell’utilizzo; leggere attentamente l’etichetta del prodotto prima dell’uso e rispettare diligentemente le indicazioni di utilizzo (dispositivi di protezione individuale = DPI); monitorare attentamente i vigneti, seguire l’evoluzione meteorologica e verificare le condizioni di rischio su www.arifagrometeopuglia.it al fine di posizionare al meglio i trattamenti e definire gli intervalli.

 

 


Note tecniche