Indice articoli

Situazione fenologica

 

Inizio fioritura - fioritura

 

 


Situazione fitosanitaria

Presenza localizzata di infezioni fungine e batterica della rogna dell’olivo e di oziorrinco. Se si sono Installate le trappole per il monitoraggio della tignola dell'olivo, controllare le catture della generazione antofaga ogni 3/6 giorni.

 


Programma di difesa

 

Si potrebbe ancora effettuare, prima della fioritura, un trattamento con composti Rameici o Dodina, che contengono, lo sviluppo delle infezioni di Occhio di Pavone e di Cercosporiori. Monitorare la presenza di oziorrinco, lasciando come esca dei polloni alla base delle piante e per gli impianti olivicoli di piante giovani porre intorno al tronco fasce di resinato per impedirne la salita verso la chioma. Importante una buona pratica agricola della gestione del suolo con delle lavorazioni superficiali, mantenendo il terreno libero da erbe infestanti, che riduce la popolazione degli insetti dannosi, tra cui gli stadi giovanili del vettore, sputacchina, della Xylella f.. Il controllo delle erbe infestanti, (condizionalità agraria PAC), negli oliveti, va fatto con macchine agricole per la trinciatura delle erbe o con lavorazioni più profonde del terreno al fine di interrarle. In alternativa alle lavorazioni, si potrebbe effettuare il pirodiserbo, in aree in cui è difficile l'accesso con mezzi meccanici. Monitorare la tignola dell’olivo come detto sopra. Si consiglia agli imprenditori olivicoli, di procurarsi le trappole omologate per il monitoraggio e il controllo della mosca dell’olivo, per seguire l’andamento delle popolazioni, essendo un’attività che ognuno può fare, facendo eventualmente pervenire i propri controlli delle catture al nostro Servizio, queste vanno installate per fine Giugno inizio di Luglio.

 

 

 

 

Per la Xylella Fastidiosa ogni sospetto va segnalato agli organi competenti. Per quanto attiene la problematica legata alla XYLELLA FASTIDIOSA ed i suoi vettori, si rimanda ai comunicati ufficiali dell’Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia, sito internet: www.emergenzaxylella.it